Cronache da dietro il cancello

Montaruli, una proposta indecente

La recente proposta di legge per riportare in carcere chi detiene piccole quantità di sostanze psicotrope, sia in caso di uso personale sia di spaccio, rischia di aggravare ulteriormente l’attuale situazione di pesante sovraffollamento delle carceri italiane

canna

Non sapevo dell’esistenza di Augusta Montaruli, un avvocato con radici pugliesi, soldato della “Libertà” attraverso il suo impegno nella compagine che si riconosce in quei valori che hanno fatto dell’Italia ciò che è.

La rampante quarantenne, in politica da quando ne aveva 16, non ha mai potuto dimostrare sul campo le sue qualità di difensore, nemmeno per se stessa, soggetto di più d’un procedimento a proprio carico, che le è valso anche una condanna definitiva per peculato

Amante di Michael Bublè, di Hermès e del luccichio degli Swarovski, per quella che a lei dev’essere sembrata “minuteria” ha perso il suo posto nell’attuale Governo per 41.000 euro di spese “illegittime”.

Forse per questo, la parlamentare ha maturato in sé la convinzione che all’origine di molti mali della società, più che la concussione vi sia la droga e proprio per questo, vadano inasprite le pene ai reati ad essa connessi, anche a quelli considerati di lieve entità. Attualmente la pena prevista va da sei mesi a quattro anni, e la multa da euro 1.032 a euro 10.329. 

Non sappiamo quanta influenza possano aver avuto su di lei le incursioni del paladino Brumotti, che la tv di famiglia dirama e che si fondano sul principio “forte con i deboli”.

Forse le dinamiche alla base di proposte di legge come questa affondano le radici in altri parametri, siano essi ordini di scuderia o la necessità di dimostrare che si è sempre sul pezzo e ci si guadagna con l’impegno quotidiano lo stipendio che si percepisce.

Mi lascia qualche perplessità, però, il fatto che un parlamentare della Repubblica Italiana non sia al corrente dell’attuale condizione in cui le nostre prigioni si trovano e che non starò certo a rispiegare qui, ma che forse avrebbe fatto bene a visitare, poiché l’immunità parlamentare di cui gode, la dispensa dal soggiornare nelle patrie galere. Una condizione per altro nota, percepita e prioritaria tra le dichiarazioni del nostro Ministro della Giustizia Carlo Nordio, che nella Magistratura ha un’esperienza antecedente alla nascita della avvocatessa in questione. Nordio sostiene un progetto che vede coinvolte strutture del Demanio Militare per poter onorare il principio Costituzionale che vuole la pena rieducativa e che si propone di farlo attraverso il lavoro, cosa che nelle attuali condizioni non è nemmeno pensabile, perché nelle nostre carceri è già difficile salvaguardare la dignità delle persone.

Non credo che la proposta della parlamentare possa diventare legge, ma contribuirà comunque al processo avviato tanti anni fa che coinvolge soggetti della comunicazione e che ha ideato, creato e reso dominante l’idea di un mondo in cui la sola cosa che conta è “lo spettacolo” continuando a trascinare il Paese in una deriva etica che tuttavia, questo va detto per onestà intellettuale, era da tempo pronto a intraprendere.

TG DV


grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio