img4

Il progetto dell’asilo nel bosco nasce negli anni ‘50 da un’idea di Ella Flatau, che realizzò il primo asilo a Søllerød, in Danimarca. Il modello poi si è sviluppato in tutta Europa, infatti a oggi in Germania ci sono più di 1000 asili nel bosco. Questo modello di educazione alternativa finalmente entra a far parte anche della realtà italiana, precisamente nella campagna di Ostia Antica alle porte di Roma, grazie alla collaborazione con l’associazione Manes. È un percorso con esperienze pratiche che valorizza il ruolo della natura nella stimolazione della creatività e dell’immaginazione del bambino.
 L’aula si sviluppa all’aria aperta così da suscitare nei bambini maggiore interesse e curiosità nella scoperta del mondo naturale.

L’asilo nel bosco costa molto meno di un asilo normale e questi soldi possono essere utilizzati per incrementare il numero di educatori in modo che essi siano più presenti, in grado di ascoltare maggiormente i bambini e le loro esigenze, soprattutto perché un bambino trascorre molto tempo a contatto con gli educatori.

 





One Comment

Leave a Reply

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.