Buone notizie

Arriva alla Camera la legge sugli sprechi alimentari

sprechi alimentari

In Italia Maria Chiara Gadda, deputata del Pd, ha presentato una proposta di legge per ridurre gli sprechi alimentari. In Francia, a febbraio, è stata approvata una legge analoga che penalizza i trasgressori. La legge italiana persegue un obiettivo ancora più ambizioso: snellire le procedure burocratiche per recuperare i cibi ancora commestibili, appoggiandosi a una rete costituita dalle associazioni di volontariato.

La parola chiave della legge è donazione, un termine che evoca l’idea della generosità fine a sé stessa che, in alcuni casi, però, rischia di rimanere imbrigliata nella rete della burocrazia. Per questo motivo, chi intende donare eccedenze alimentari non sarà più costretto a presentare una dichiarazione preventiva cinque giorni prima della donazione, ma potrà inoltrare una dichiarazione consuntiva a fine mese.

I 17 articoli che costituiscono il testo della legge vertono sull’importanza del dono da intendersi come espressione tangibile di una rete di solidarietà sociale, non mancano, inoltre, norme relative alla sicurezza alimentare e di natura fiscale. La dicitura “consumare entro…” non indica una data di scadenza strettamente vincolante, per cui sarebbe un peccato buttare alimenti ancora utilizzabili e, alla luce delle nuove direttive legislative, lo spreco equivale a una trasgressione non più tollerabile.



grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio