CannabisCannabusinessHigh times

Anche Mike Tyson si lancia nel cannabusiness: aprirà una fabbrica di marijuana

Anche Mike Tyson si lancia nel cannabusiness: aprirà una fabbrica di marijuanaDopo Snoop Dogg, l’intera famiglia Marley e molti altri, anche Mike Tyson si appresta a ingrossare le fila delle milionarie star impegnate nel business della cannabis legale. L’ex campione dei pesi massimi di pugilato aprirà un ranch dedicato alla marijuana in California, stato dove la cannabis è appena stata legalizzata.

“Iron Mike” aprirà la proprietà su un terreno di 40o acri in compagnia di due soci in affari. Sul terreno, ribattezzato “Tyson Ranch”, saranno coltivate specie ad alto contenuto di THC e CBD. Tyson, inoltre, ha riferito come sia sua intenzione implementare la ricerca sui benefici della marijuana, investendo su tecnologie avanzate.

Inoltre il “Tyson Ranch” permetterà anche agli esterni di coltivare il loro raccolto personale e conterrà anche una scuola di coltivazione per aiutare i cittadini a perfezionare le loro capacità nella crescita della cannabis.

Il ranch sorgerà nella piccola località di California City, la cui sindaca, Jennifer Wood, ha pubblicamente ringraziato Tyson per aver investito nella zona, dichiarando che il “Tyson Ranch” porterà la marijuana terapeutica a chi ne ha bisogno, oltre a posti di lavoro e profitti per gli abitanti locali.

In passato Tyson confessò di avere a lungo fatto uso di cannabis, anche prima degli incontri, e di aver spesso scambiato le urine durante i test antidoping. Lo stesso campione si vide anche annullare la vittoria ottenuta nel 2000 contro Andrew Golota, perché trovato positivo alla cannabis nei controlli post-incontro.





SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Articoli correlati

Back to top button

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.