De vino veritas

Amarone della Valpolicella: dai fruttai al bicchiere

Amarone della Valpolicella: dai fruttai al bicchiereL’Amarone della Valpolicella è uno dei nostri vini più celebrati: prodotto di qualità, frutto di una preparazione particolare in cui è ancora possibile trovare tracce di artigianalità, parte fondamentale del nostro patrimonio enologico.

Le uve (soprattutto Corvina veronese e Rondinella) vengono selezionate e raccolte a mano alla fine della vendemmia, adagiate in cassette dove appassiranno per 3- 4 mesi in locali denominati fruttai, fino a un calo di volume del 40–45 % per raggiungere una maggiore concentrazione di zuccheri e profumi. Poi inizia la fermentazione: se si decide di svolgere in alcool tutti questi zuccheri concentrati nell’uva otterremo Amarone, che avrà un’alta gradazione alcolica, se invece si interrompe la fermentazione lasciando un residuo zuccherino avremo il Recioto.

Sono molte le cantine che producono questo vino: abbiamo assaggiato l’Amarone 2009 dell’azienda Lavarini, una delle più affermate. Sebbene il disciplinare preveda minimo due anni di affinamento, l’Amarone è uno dei più adatti all’invecchiamento, che può arrivare fino a 15-20 anni. Il vino è di un bel rosso granato intenso e colpisce per consistenza, ma è all’olfatto che sa stupire, riempiendo l’aria con un ampissimo bouquet di profumi, che spazia dalla frutta cotta alle marmellate (ciliegie, more, prugne), dal legno alla terra bagnata, dal cuoio alle spezie (vaniglia, pepe nero, noce moscata) passando per mille note minerali. Un’intensità e una persistenza eccezionali che ritroverete all’assaggio insieme a una grande sensazione di morbidezza e calore: perfetto per accompagnare carni rosse e selvaggina.





SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Articoli correlati

Back to top button