maxresdefault (1)

Aban, di origine leccese, classe ‘79, inizia la sua carriera musicale nel ‘96. Muove i suoi primi passi come solista dedicando gran parte del tempo al freestyle. Nel 2006 si forma ufficialmente la crew South Fam, un nuovo progetto che nasce con l’intento di spingere la scena e gli artisti del Salento. Nel 2007 fonda e gestisce la SUD EST RECORDS etichetta indipendente, producendo oltre che la sua crew e i suoi dischi, anche molti altri artisti, dalle nuove leve del Salento ai veterani della zona. A giugno del 2008 esce il suo primo disco solista “LA BELLA ITALIA” che riscuote un notevole successo dandogli un posto di rilievo nel panorama nazionale.

Domanda diretta, dicci una cosa: ma il tuo, è gangsta rap?
Risposta diretta, NO! Purtroppo si fa spesso tanta confusione in Italia col rap, e si tende a fare di tutta l’erba un fascio (purtroppo neanche di quella buona). Il gangsta rap è uno stile che riguarda fondamentalmente un background di vita criminale, e a me non sembra di dare l’idea di essere un boss della malavita. Il mio è rap, semplice e chiaro. Sicuramente c’è un forte legame con la strada e con gli ambienti che si intersecano in essa, ma non c’entra niente col gangsta rap. Se proprio vuoi dare una definizione alla mia musica puoi chiamarla STREET MUSIC.

Dai tuoi pezzi si capisce che il legame che hai con la tua città è molto forte. Cosa rappresenta Lecce per te?
Sì, il legame con la mia città e soprattutto con le mie radici è molto forte, come credo in fondo lo sia per tutti, chi più chi meno ovviamente. Dipende sempre da come la vivi. Per quanto mi riguarda Lecce mi ha fatto uomo, mi ha saputo insegnare molto, mi ha dato orgoglio e senso di appartenenza, mi ha dato l’amore e allo stesso tempo l’odio nelle giuste dosi per farmi crescere sveglio; mi ha dato il calore anche a distanza quando più di una volta ho dovuto stargli lontano, ma al mio ritorno ha sempre saputo riabbracciarmi con forza. E infatti sono ancora qui.

In una rima che ci è piaciuta particolarmente, nel pezzo “Sud Est” dici: “non ti piace l’accento, il dialetto, per questo, voti Lega contento e poi vacanze in Salento”. Approfondiamo il discorso…
Diciamo che è abbastanza chiaro come messaggio. E’ rivolto a tutta quella gente che undici mesi all’anno ci tratta come cani, riunendo tutto il sud nell’unico gruppo che adorano enunciare con disprezzo, quello dei TERRONI. E’ dedicata a tutta quella gente del nord che quasi si sente di un’altra nazione, come per vergogna nei nostri confronti. Vergogna di cosa poi? Tutto cambia il mese delle loro ferie però, quando invadono le nostre spiagge e le nostre coste, facendo finta che sono come noi, convinti che col denaro possano cancellarsi dal viso quello sguardo di disprezzo nei nostri confronti, camuffandolo con un sorriso di gomma.

Il tuo disco s’intitola “La bella Italia”, e la title track racconta di un Paese in cui “stato e mafia sono intimi”. Qualcosa sta cambiando o la situazione è sempre uguale?
Come può essere cambiata la situazione se dopo tutti gli scandali, le menzogne venute a galla, i tentativi di depistaggio scoperti, ancora oggi c’è della gente che muore per mano di ufficiali dello stato che puntualmente non vengono puniti? Come può cambiare la situazione se la nostra classe politica è formata da gente che non vive i problemi delle persone comuni, che non ha idea di cosa voglia dire affrontare il quotidiano senza le agevolazioni di un politico? Non è cambiato niente, assolutamente niente, anzi forse stiamo peggiorando. C’è tanto da fare per ognuno di noi.

Poco tempo fa il rapper Noyz Narcos (con il quale hai collaborato più volte), è rimasto coinvolto in un’operazione antidroga. Noi non ci fidiamo dei mass media quindi vorremmo sapere da te se sai come sono andate realmente le cose.
Quello che posso dirti per certo e che potrai leggere anche sui canali ufficiali è che i comunicati dei TG erano talmente tanto confusi e senza notizie ufficiali alla base, che hanno fatto una bella insalata di tutto, arricchendo il contenuto con la storia del rap uguale ”musica maledetta per adescare consumatori di droga”. Ma vaffanculo! Non so come stanno le cose effettivamente per i ragazzi, in ogni caso mando un saluto a Noyz e a Cicoria.

Ganja o fumo? e perché?
1000 volte ganja. Perchè non mi abbiocca, mi rende più positivo e va d’accordissimo con le rime.

Open space… lasciaci con una dedica, un saluto o un ringraziamento a chi vuoi tu.
Ringrazio voi di Dolce Vita per l’intervista e l’interesse dimostrato, oltretutto perchè per me è un enorme piacere essere su una rivista di uno dei miei settori preferiti :-). Saluto tutto lo staff della Sud Est Records, Southfam s.u.d., Lil Manu, Dr David Green, Clap Club, Lem S e tutta la gente che ci supporta.

Check: www.facebook.com/abanofficialpage

 





Leave a Reply

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.