cannabis-terapeuticaLa farmacia Campedello di Vicenza è la prima italiana ad essere rifornita con la cannabis terapeutica Fm2 prodotta a Firenze. Solo 10 grammi per ora, suddivisi in due confezioni da 5 l’uno. Ma questo è bastato per creare un gran trambusto in città e non solo, diffusosi attraverso i giornali locali e le voci degli abitanti e poi diventato nazionale con articoli e servizi su tutti i grandi media, Tg1 compreso.

Non stupisce quindi che la farmacia vicentina sia stata anche riempita di richieste di aspiranti pazienti, che si sono presentati o hanno telefonato per sapere come poter ottenere la cannabis legale.

«Abbiamo ricevuto una valanga di telefonateha dichiarato ad Adnkronos il titolare della farmacia Luca Guizzon – la maggior parte delle richieste in questi giorni sono arrivate da pazienti che chiedevano se la cannabis facesse al loro caso. Abbiamo spaziato dal ragazzo di 23 anni che chiedeva se poteva usarla per un dolore al ginocchio al 70enne alle prese con un dolore cronico. Non essendo un dottore ma un farmacista ho consigliato loro di rivolgersi prima di tutto al medico di base o ad uno specialista».

La farmacia Campedello è la prima in Italia ad ottenere la fornitura della cannabis terapeutica nazionale semplicemente perché è stata la più veloce a compilare il modulo di domanda sul sito dell’Istituto farmaceutico militare di Firenze, che ne cura produzione e distribuzione alle farmacie.

«Il nostro obiettivo – continua il titolare della farmacia – è sostituire la cannabis olandese con questa italiana, un po’ per campanilismo, un po’ per venire incontro alle esigenze del paziente, visto che c’è un risparmio del 30%: 15 euro a grammo contro i 24 di quella olandese. Stessa sostanza e stessa qualità».

Un obiettivo che non potrà essere raggiunto di certo quest’anno, visto che per il 2017 la produzione italiana si fermerà a circa 100 chilogrammi in tutto, ampiamente al di sotto del fabbisogno dei malati del paese.





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.