Buone notizie: il tubo gonfiabile lungo 600 metri ideato da Boyan Slat per pulire l’Oceano Pacifico dalla plastica sta funzionando davvero. Il progetto, battezzato Ocean Cleanup ha catturato e trattenuto i detriti da quella che è conosciuta come la Great Pacific Garbage Patch.

Ogni anno vengono abbandonate o perse in mare tra le 600.000 a 800.000 tonnellate di attrezzi da pesca, altre 8 milioni di tonnellate di rifiuti di plastica arrivano dalle spiagge. Così, col passare del tempo, le correnti oceaniche hanno formato un’isola di detriti a metà strada tra le Hawaii e la California. Si tratta del più grande accumulo di plastica negli oceani del mondo.

Il “tubo” è progettato non solo per la raccolta di oggetti vari, dunque anche di plastica, ma anche di microplastiche. La barriera galleggiante raccoglie i rifiuti fino a tre metri sotto la superficie del mare e poi,  attraverso un sistema di trasmettitori e sensori comunica la sua posizione alla nave che ha il compito di raccogliere i rifiuti raccolti.

La plastica raccolta finora verrà portata a terra a dicembre per essere riciclata.





Comments are closed.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.