Si chiama “Stoned pizza“, conterrà 320 milligrammi di THC in totale, 40 milligrammi per fetta, è sarà possibile gustarla a Los Angeles a partire dal prossimo autunno.

Come scritto da High Times, probabilmente sarà la maniera per provocare la fame chimica e saziarla allo stesso tempo. L’idea è si Chriss Barret, il fondatore del brand, che ha già proposto la pizza altri edible a scopo terapeutico nello stato di New York e nel New Jersey. “Circa quattro anni fa, ho iniziato a fare cene a base di cannabis qui a New York, cose come bistecche, aragoste, cene a base di gamberetti”, racconta infatti sottolineando che la pizza, invece, è stata una creazione inventata per le sue cene, che poi ha perfezionato nell’arco dei 3 anni successivi.

Il menù non si limiterà alla pizza, ma comprenderà anche altre portate a base di cannabis, come le ali di pollo, oltre a bevande e dessert, tra cui cheesecake, biscotti e brownies. “Abbiamo anche la pizza vegana, così nessuno viene lasciato fuori. Tutti si sballano”, ci tiene a puntualizzare.

Attualmente sta cercando fondi per il progetto, visto che nei suoi piani il passo successivo sarebbe quello di lanciare una catena di hamburger, naturalmente con aggiunta di THC. Per contribuire ad alimentare questa crescita, l’azienda sta attualmente cercando investitori che siano stati vittime della politica antidroga in una sorta di programma di equità sociale. “Ci stiamo aprendo a tutte le persone che sono state vittime della guerra alla droga e che stiamo cercando di investire con noi per restituire loro qualcosa”, spiega infatti Jack Thriller, giovane protagonista della standup comedy americana e ambasciatore del marchio.





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.