ch

Tutti i media ci hanno parlato e ci parlano dell’i-drug, della droga elettronica, un suono particolare che dovrebbe creare effetti devastanti al cervello, i pareri sono distinti ma tutto lascia pensare ad una classica bufala per distrarre l’opinione pubblica. Ben diversa la droga di cui parla Richard Dawkins in un suo articolo, che cito liberamente in alcune sue parti per farvi capire di cosa è capace questa droga devastante, il Gerine Oil.

“IL GERINE OIL (o Geriniole per usare il suo nome scientifico) è una droga molto potente che agisce sul sistema nervoso centrale producendo una serie di fenomeni, spesso di natura antisociale o autodistruttiva. I quattro voli dell’11 settembre erano tutti trip dovuti al Gerine Oil: tutti i dirottatori erano strafatti di droga in quel momento. Il Gerine Oil alimentò gran parte delle guerre nel Medioevo, i massacri degli indigeni sudamericani, la carneficina che spartì il subcontinente indiano e dell’Irlanda.

In tutte le vivaci varianti della sintomatologia da Gerine Oil troviamo spesso una tendenza a un tormentato proibizionismo sessuale, un tema ricorrente. Un esempio attuale è la lasciva pruriginosa con cui molti abituali consumatori di Gerine Oil condannano l’omosessualità. Si possono sentire i geriniodipendenti mentre parlano con presenze invisibili o bisbigliano tra sé e sé, nell’apparente convinzione che i desideri privati espressi in questa maniera diventeranno realtà, a dispetto di una lieve violazione delle leggi della fisica. Il Gerine Oil assunto in forti dosi è allucinogeno. I tossicomani più estremi sentono voci nella testa o sperimentano illusioni visive.

L’abuso di Gerine Oil può portare a brutti trip, traumi che possono portare ad avere il terrore di venire torturato, non nel mondo reale ma in un mondo di fantasia post mortem. I brutti trip di questo tipo sono legati a un morboso corpus di credenze punitive, molto diffuse tra i tossici, proprio come l’ossessiva paura della sessualità, in special modo quella altrui. Si potrebbe pensare che una droga così potenzialmente pericolosa dovrebbe essere in cima alla lista delle sostanze intossicanti vietate, invece no, è ottenibile in qualsiasi luogo del mondo.

I trafficanti professionisti sono numerosi e divisi in cartelli gerarchicamente organizzati, i Governi non solo fingono di non vedere questo traffico, ma gli garantiscono uno status esente da tasse o peggio ancora sovvenzionano scuole fondate con l’intento specifico di rendere dipendenti i bambini.” Analizzati gli aspetti più conosciuti della suddetta droga spero che abbiate capito di cosa stiamo parlando. Immaginate quanti morti, quante ingiustizie, quanti massacri, quante malefatte derivino dalle persone che agiscono per dovere nei confronti dei credi religiosi.

Ho trovato queste analogie con il mondo della droga veramente illuminanti, in fondo la religione crea nelle menti delle persone “un trip” che nel migliore dei casi porta ad essere ottusi sulle proprie convinzioni religiose a dispetto delle altre, nel peggiore ad uccidere l’altro senza pietà e senza paura delle conseguenze, convinti che dopo la morte si troverà il paradiso.

Consigli sul sesso.
In questi ultime settimane il Papa, con la cerchia di Vescovi, Cardinali e il clero tutto ci ha dato i consigli sul sesso e sulla contraccezione, consigli riportati fedelmente da tutti i media, TG nazionali in testa. Sembrerebbe uno scherzo, ma è la triste realtà, un gruppo di persone che per vocazione e dovere religioso si astiene a vita dal sesso, da consigli al resto dell’umanità su come viverlo, in particolare si sono soffermati sui contraccettivi, a loro parere da NON USARE.

Ci hanno detto che usare qualsiasi forma contraccettiva è sbagliato, è contro natura. A quanto sembra poco importa al Papa e il Clero se l’Aids si diffonde, se in alcuni paesi usare il preservativo equivale a salvare la vita propria e degli altri, se tutto il mondo fa sesso (compresi alcuni prelati che non dovrebbero per vocazione e dovere religioso), se la repressione dell’attività sessuale porta in molti casi a disturbi che ricadono spesso su bambini innocenti, loro ci dicono che fare sesso senza procreare è sbagliato, bisogna astenersi a dispetto della realtà.

Mi chiedo se la persona che nasce sterile abbia diritto a fare sesso oppure dovrebbe astenersi a vita e vorrei sapere se viene visto come un errore della natura, da nascondere sotto il tappeto. Apparentemente siamo usciti dal tema droghe e antiproibizionismo, ma se vi concentrate un momento scoprirete che la religione è la più potente e distruttiva droga di tutti i tempi e che i suoi rappresentanti (abbiamo citato il cristianesimo, ma con le dovute distinzioni è comune a tutte le religioni), siano i proibizionisti per eccellenza, sembrerebbe che il loro compito principale sia proibire. Un esempio pratico e attuale è la reazione negativa della chiesa in Messico alle dichiarazioni di politici Messicani di voler procedere ad una legalizzazione delle droghe leggere.

Ora, immaginate quanti milioni di persone al mondo in questo momento sono private della propria libertà solo per essere consumatori di Canapa e quanti “tossici di Gerine Oil” sono in giro per il mondo a predicare morte attraverso la diffusione di dogmi sessuali e odio religioso verso il diverso, a organizzare attacchi terroristici, anche la repressione delle minoranze religiose in questo periodo storico deriva esclusivamente dalla diversità del credo religioso.

Avete immaginato? Bene, siete giunti anche voi alla verità: viviamo in un “mondo di merda”! Ma il pianeta sarà salvato da milioni di persone di paesi e culture diverse, che semineranno realmente pace, amore, libertà e armonia tra i popoli, solo allora dal letame rinascerà Madre Natura.

 





Leave a Reply

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.