Ritorna l’ormai classico evento del THC Fest al Csoa Lambretta, definita dagli organizzatori “l’unica festa ad alto contenuto di principio attivo“.

Una festa/evento sul tema dell’antiproibizionismo, portata avanti come un’occasione per discutere di cannabis ad ampio raggio, dai metodi di consumo a quelli di coltivazione, dalle leggi che alcuni Stati esteri hanno varato in tema e sulle proposte che dal basso anche in Italia stanno emergendo.

Perché, come sottolineano gli organizzatori: “Il proibizionismo abbia già fatto troppe vittime e siamo sempre più convinti della necessità di liberalizzare l’autoproduzione e il consumo per liberarci finalmente dal narcocapitalismo”.

Appuntamento ogni sera dal 13 al 15 ottobre. Ogni giorno i workshop che affronteranno i seguenti temi: corsi di coltivazione (livello base e avanzato); estrazioni e concentrati di THC; situazione legale in Italia e in Europa.

Spazio poi a concerti e dj set, con le esibizioni di Dread Lion hi-fi, Wiched Dub Division, Serious thing, Natty Roots e Ghetto Eden.

L’ingresso ad ogni serata costerà 5 euro, in cambio del quale vi sarà un “verde omaggio”.  Per info: evento su Facebook

Commenti da facebook

Comments are closed.