L’economia circolare è un sistema in grado di autorigenerarsi. Dopo la creazione di ISO 20400 è arrivato il momento di regolamentare un modello a cui le aziende possano fare riferimento per attuare in modo performante e funzionale l’economia circolare all’interno della loro organizzazione.

Nasce quindi dalla British Standards Institution la norma BS 8001, dove l’approccio non è quello di produrre, usare e buttare, dove sembra che la crescita economica di un’azienda sia direttamente proporzionata al suo consumo di risorse, ma al contrario punta a mette in pratica il “ridurre, riciclo e riuso”.

Rigenerazione e gestione sostenibile delle risorse e dei materiali, prevenendo la generazione di rifiuti, uno standard che aiuta le aziende a trovare una propria centratura, indipendentemente dalla posizione geografica, dimensione, settore e tipo. Questo è alla base di un qualsiasi standard normativo. La capacità di redigere regole universali, universalmente applicabili per raggiungere l’obiettivo prefissato.

A questo punto, non ci sono più scuse per iniziare a preoccuparci veramente del domani.

Qui il link per l’acquisto dello standard BS 8001.

Commenti da facebook

Comments are closed.