Questo album è l’ennesima conferma che la musica ha il potere di unire popoli e culture spesso e volentieri agli antipodi. Il produttore australiano Jake Dominic Savona alias Mista Savona ci porta a spasso tra i Caraibi unendo due tra le culture musicali e non più conosciute e amate nel mondo: quella giamaicana e quella cubana.

In questo viaggio sonoro fatto di 16 tracce, vecchie e giovani leve si uniscono in uno scambio di idee e talenti che al momento non ha eguali nella discografia dei due paesi. Troviamo sullo stesso disco leggende come Rolando Luna e Barbarito Torres del Buena Vista Social Club o Cornel Campbell, Prince Alla e Leroy Sibbles dalla Giamaica, che prestano la voce agli intrecci musicali di Sly & Robbie, Bopee Anderson, Ernest Ranglin e Bongo Herman che incontrano il percussionista cubano Chanuito e poi Julito Padron (tromba), David Suarez (sax) e Yaroldy Abreu (congas). Uguale spazio è dato alle nuove promesse dando così un senso di continuità alla tradizione; troviamo infatti artisti come Randy Valentine, Lutan Fyah, Cali P, Exile di Brave per la Giamaica e Maikel Ante, Felix Baloy, Solis & Eugenio Rodrigue a rappresentare Cuba.

L’album, a mio avviso, è un tripudio di colori proprio come nel video del primo singolo “Carnival” che fa da apri pista a tutto il progetto e che miscela pezzi inediti e cover di pezzi fondamentali delle due isole coinvolte nel progetto. Credo che recensire il lavoro traccia per traccia porti via troppo tempo all’ascolto di tanta musica di qualità, quindi comprate questo cd!

Comments are closed.