Quali sono i miei diritti quando un agente mi chiede i documenti? Cosa succede durante la custodia in commissariato? Quanto a lungo posso essere trattenuto dalla polizia? Per rispondere a queste e altre domande l’associazione Antigone in collaborazione con la Coalizione Italiana Libertà e Diritti Civili e con lo studio legale associato Ashurst Llp ha realizzato “Know Your Rights”, una guida che illustra i diritti di cui si è titolari davanti alle forze di polizia e durante l’intera durata dello stato di arresto o fermo. Il vademecum, scaricabile gratuitamente a questo link, è stato tradotto in italiano, inglese e francese.

La guida chiarisce alcune questioni di diritto come la differenza tra arresto e fermo e fornisce indicazioni su come bisogna comportarsi durante un interrogatorio, nelle udienze o durante una perquisizione. «Qualora gli Agenti non attendano l’arrivo dell’avvocato è bene seguire personalmente tutte le operazioni di perquisizione e fare attenzione alla redazione del verbale di perquisizione e eventualmente di sequestro. Il verbale va letto attentamente per verificare che le operazioni si siano svolte nelle modalità riportate. Qualora così non fosse, non devi firmarlo».

Nei casi di fermo, arresto o esecuzione del provvedimento di carcerazione è utile sapere che si ha diritto a ricevere per iscritto le informazioni sui propri diritti, con la consegna del “foglio dei diritti”. Considerato che nel 2015 quasi un milione di persone sono state arrestate o fermate dalle forze di polizia, vale la pena leggere la guida per conoscere i nostri diritti in situazioni in cui essere informati può fare la differenza.

 

Commenti da facebook

Comments are closed.