Cento passi che possono fare un’enorme differenza. Lo sapeva Peppino Impastato e l’ha ribadito Marco Tullio Giordana nel 2000, quando ha dato la luce a questa pellicola che vinse il premio come miglior sceneggiatura alla Mostra del cinema di Venezia e i David di Donatello per costumi, attore protagonista e ancora sceneggiatura.

Sono i cento passi che separano la casa di Peppino Impastato da quella del suo assassino, Tano Badalamenti, condannato all’ergastolo nel 2002.

Da ricordare anche la canzone dei Modena City Ramblers che fa da colonna sonora del film.

Comments are closed.