In uscita GIOVEDÌ 15 SETTEMBRE 2016 nei nostri oltre 150 punti di distribuzione e nelle edicole delle principali città italiane.

EDITORIALE

Lavorare per vivere o vivere per lavorare? Questa è una domanda che prima o poi tutti dovremmo porci. In una società in cui il progresso e la produttività massima sono una priorità rispetto al lavoratore e al suo benessere, è necessario fermarsi a riflettere e riprendere in mano la propria vita.

È statisticamente provato che i paesi dove si lavora di più sono anche quelli con la disuguaglianza economica più marcata. L’intervista al filosofo Diego Fusaro ci fa riflettere su un progresso tecnologico raggiunto, in cui le macchine sono le vere protagoniste, ma relegato al mero profitto e non ai bisogni umani. Se questo importante patrimonio fosse messo veramente a disposizione dell’umanità probabilmente vivremmo in maniera decisamente migliore tutti (nessuno escluso), ma la logica capitalista che ci gira intorno impedisce questo tipo di sviluppo arricchendo come sempre le tasche di pochi e impoverendo i molti.

Rimboccarsi le maniche e agire sul proprio tempo e sulla propria vita dev’essere la priorità, perché come suggerisce Grazia Cacciola nella sua rubrica dedicata alla decrescita, “sei solo tu la soluzione”.

Conclusa la lunga attesa estiva attendiamo la ripresa del dibattito sul DDL cannabis su cui vi terremo costantemente aggiornati sul nostro sito web: nonostante i presupposti siano poco allettanti ci auguriamo qualche piccolo passo avanti. Il cambio di legislazione si rende sempre più necessario viste le numerose e continue persecuzioni testimoniate in Italia a scapito di innocenti consumatori che molto spesso vengono messi al pari dei criminali.

Tuttavia continuano gli studi sulle proprietà terapeutiche della cannabis con risultati sempre più accertati e promettenti, così come gli usi industriali della canapa si di ondono pian piano su tutto il nostro territorio, anche grazie ai numerosi eventi locali. Ampio spazio a riguardo nelle prossime pagine.

Infine siamo lieti di annunciare l’imminente uscita di GrowerZ, nuovo gioco di carte in cui anche Dolce Vita ha un ruolo da protagonista. L’obiettivo nobile del gioco sarà quello di sensibilizzare le persone sul tema dell’autocoltivazione come modello di legalizzazione.

 

I CONTENUTI DEL NUOVO NUMERO

03. Editoriale
06. Guardando le stelle
07. Ivanart
09. Buone notizie
11. Eventi: Canapa e Salento d’amore e d’accordo; Bio-Logic tre giorni dedicati alla canapa e al biologico; Overjam Reggae Festival, un piccolo paradiso in Slovenia
15. High Times
19. Speciale: il difficile matrimonio tra lavoro e tecnologia
20. Cover Story: lavorare la metà e guadagnare il doppio, si può fare
24. ASCIA Corner: A presto Pierpaolo!
25. Avvocato Rulez: guida sotto e etto di sostanze, facciamo chiarezza
25. Legalize it: nasce il coordinamento per la legalizzazione
28. Giardinaggio: difendere le piante con la lotta biologica
30. Shantibaba’sbagofdreams
35. Strain & Seed Bank: perché la Blue Dream è diventata la varietà più popolare della California?
36. Strain & Seed Bank: Sensi skunk automatic
39. Strain & Seed Bank: è ancora tempo di autofiorenti? Ecco le migliori di tutto il catalogo Dinafem Seeds
40. Grow Report: torride estati
44. Cannabis Culture
49. Cannabis Terapeutica news
51. LapianTiamo
53. Canapa industriale news
56. Canapa in cucina
61. Cannabis culture
63. Ganja Games: GrowerZ, il primo gioco dedicato all’autocoltivazione di cannabis
65. Canna Business: Stati Uniti, per la DEA la cannabis resta illegale
67. Growshop Page: Qui Canapa
68. Psiconauta: LSD Il mio bambino difficile
71. Psiconauta: Racconto indiano sull’origine dell’oppio
72. Piante Innovative: Loto Asiatico, il fiore sacro e terapeutico
75. Input: libri, film, musica
77. Hi-tech & web: il problema sono i robot o il profitto?
78. Street Art
81. Reggae Vibrations
82. Legends: Josh Homme
84. HipHop Skillz
87. Speciale interviste: Diego Fusaro, “Il futuro è nostro”
91. Cronache da dietro il cancello: carcere, quando il lavoro è un privilegio
91. ACAD: Davide Bifolco, “Due anni senza di te, due anni con te”
93. Oltreconfine: Polonia formato famiglia
95. Travelcuriosity: la rivolta del ghetto di Varsavia
97. De vino veritas
97. Birra corner
97. Tea Time
98. Decrescita felice
101. Salute: non farti stressare dal lavoro
102. Eco-Friendly: l’autostrada delle api
103. Animals: camminando con l’orso. La convivenza possibile e necessaria
104. Survivalism
105. Immaginando
106. Pubbliredazionale
110. Campagna abbonamenti
111. Logout
113. Lista distributori
114. Info varie

Dettagli tecnici
Tiratura: 12.000 copie | Pagine: 116 | Periodicità: bimestrale | Prezzo di copertina in edicola: 2,90 euro. Prezzo in growshops, hempshop, eventi e centri sociali: 1 euro

Dolce Vita è nelle edicole delle principali città italiane. Se avete difficoltà a trovarla, invitate il vostro edicolante di fiducia a richiederla, oppure diventate voi stessi distributori.

Abbonati a Dolce Vita: 1 anno (6 numeri) a soli 15 euro!

---------------------------------------------------------------------------------------------------

Dolce Vita, la rivista più coraggiosa d'Italia. Seguici su Facebook | Twitter | Telegram | Instagram

---------------------------------------------------------------------------------------------------

Commenti da facebook

Comments are closed.