COPERTINA-DV60In uscita MARTEDì 15 SETTEMBRE 2015
nei nostri oltre 100 punti di distribuzione e nelle edicole delle principali città italiane.

EDITORIALE

Se ci guardiamo intorno o se guardiamo attentamente noi stessi ci rendiamo conto di essere parte integrante del processo chiamato Globalizzazione, che dagli anni ‘90 sta trasformando il mondo in un immenso mercato economico, finanziario e dell’essere umano, considerato pura merce.

Già con il G8 erano state lanciate le prime avvisaglie in cui iniziava a tirare il forte vento della globalizzazione, perché anziché globalizzare i diritti è stato globalizzato lo sfruttamento, anziché colmare il divario tra le popolazioni ricche e povere si è creato un abisso. A questo si possono aggiungere una serie di aspetti negativi a partire dalla mercificazione dell’uomo e del lavoro, alla perdita di molti diritti individuali di base. Quello che abbiamo davanti oggi è un immenso mercato economico e finanziario che si estende dalla Nuova Zelanda al Canada, inglobando ogni singolo centimetro del nostro caro mondo che si sta pian piano omologando. Abbiamo di fronte un mercato senza più barriere e controlli che inneggia ad un progresso che non tiene conto della salute dell’ambiente e sta devastando i nostri mari, la nostra aria e la nostra terra!

Un recente e ulteriore sviluppo di questo fenomeno tanto attuale quanto mostruoso è la discussione del nuovo trattato TTIP (Transatlantic Trade and Investment Partnership) che regolamenterà il libero scambio di merci tra Europa e Usa. Con questo ulteriore passo avanti verrà eliminato qualsiasi controllo democratico sull’economia, sulla salute e sui servizi pubblici, aggiungendo così un altro importante tassello al progetto di globalizzazione che le grandi multinazionali, i gruppi bancari e tutti coloro che detengono gran parte della ricchezza mondiale auspicano. L’argomento è molto complesso: in questo numero vi proponiamo un articolo a riguardo comprensibile da tutti.

Per fortuna ci sono anche le buone notizie! Grandi novità sul fronte antiproibizionista con la nuova proposta di legge per la legalizzazione della cannabis, presentata a fine luglio scorso, alla camera dall’intergruppo parlamentare, composto da circa 220 firmatari. Una proposta completa e accurata (certo non perfetta, quindi migliorabile) in cui si regolamenta la coltivazione, il consumo, il possesso e tutti gli aspetti correlati alla cannabis. All’interno trovate nel dettaglio i principali contenuti della proposta di legge che nelle prossime settimane verrà valutata dalla Camera dei Deputati. E poi un’intervista esclusiva a Rick Simpson, padre di quell’olio estratto dalla cannabis che sta facendo veri e propri miracoli su migliaia di pazienti in tutto il mondo.

Con grande piacere inoltre annunciamo la nuova rubrica sulla Decrescita Felice curata da Grazia Cacciola, conosciuta anche come Erbaviola, esperta di agricivismo ed ecosostenibilità. Inneggiando alla frugalità della vita ci fa conoscere ed apprezzare stili di vita alternativi e consapevoli. Uno stile di vita migliore, infatti, è possibile se impariamo a sporcarci le mani con la terra e a circondarci solo del necessario: uniche soluzioni tra l’altro, per ricostruire insieme un mondo non-globalizzato.

La Redazione 


I CONTENUTI DEL NUOVO NUMERO

3. Editoriale
6. Guardando le stelle
7. Ivanart
9. Buone notizie
11. Eventi: L’Overjam Reggae Festival 2015 si chiude .11 con più di diecimila presenze, Canapa Può: 4 giorni dedicati alle potenzialità della canapa industriale
12. Cover Story: Il dito indicava la globalizzazione e avevamo ragione, ma voi avete visto l’estintore
13. Cover Story: Globalizzati ma (in)felici
15. Speciale: TTIP, 10 cose da sapere sul trattato che ci priverà di ogni controllo democratico
18. High Times
20. Avvocato Rulez: Sul piano giuridico la coltivazione non deve essere figlia di un dio minore rispetto alla detenzione di derivati di cannabis
20. Legalize it: Il manifesto dei coltivatori e consumatori in proprio di cannabis
21. ASCIA Corner: Legalizzazione, adesso o mai più
24. Giardinaggio: Purificare l’aria di casa con le piante, ecco 5 esempi
24. Survivalism
27. Shantibaba’s bag of dreams
30. Canna Business: Il futuro della cannabis globale
33. Grow Report: Ciclo idroponico multi strain
37. Strain & Seed Bank: C99, l’erede di una principessa
39. Strain & Seed Bank: White Siberian (Dinafem Seeds) autocoltivazione outdoor per fini terapeutici
42. Cannabis Terapeutica news
44. Cannabis Terapeutica: LapianTiamo
45. Salute: La donna e la luna, un mistero al femminile
46. Canapa industriale news
46. Canapa in cucina
52. Growshop Page: Bahia Indoorline Point
54. Jack Herer book
57. Psiconauta: LSD Il mio bambino difficile
60. Input: libri, film, musica
63. Hi-tech & web: Se la tecnologia è una minaccia
64. Street Art: El macro mural barrio de palmitas, colore alla povertà
67. Reggae Vibrations
68. Dolce Vita segnala
68. Consigli per le cuffie
70. HipHop Skillz
73. Legends: Angus Young
75. Speciale interviste: “Il futuro è nostro, uniamoci per liberare la cannabis”. L’intervista esclusiva a Rick Simpson
79. Oltreconfine: Vietnam, dalla guerra al turismo
81. Travelcuriosity: Zio Ho
83. Speciale Cronache da dietro il cancello: Lettera della madre di Federico Aldrovandi
85. De vino veritas
85. Birra corner
85. Tea Time
87. Decrescita felice
88. Animals: Sperimentazione senza animali, al via il nuovo corso tecnico-pratico
89. Eco-Friendly: Supermercati senza imballaggi, la forza è la qualità del prodotto
91. Immagin*ando
93. Campagna abbonamenti
94. Pubbliredazionale
97. Logout
98. Info varie + Lista distributori

Dettagli tecnici
Tiratura: 12.000 copie | Pagine: 100 | Periodicità: bimestrale | Prezzo di copertina in edicola: 2,90 euro. Prezzo in growshops, smartshops, eventi e centri sociali: 1 euro

Dolce Vita è nelle edicole delle principali città italiane. Se avete difficoltà a trovarla, invitate il vostro edicolante di fiducia a richiederla, oppure diventate voi stessi distributori.

Abbonati a Dolce Vita: 1 anno (6 numeri) a soli 15 euro!

Commenti da facebook

Comments are closed.