Un sistema che depura l’aria abbattendo lo smog, polveri sottili e agenti patogeni attraverso un procedimento che la natura ricrea ciclicamente per auto depurarsi e rigenerarsi, dove gli ingredienti principali sono ozono, acqua e luce solare.

GPAO, ovvero Gas Phase Advanced Oxidation, è in grado di rielaborare questo processo, miscelando l’aria inquinata con ozono in presenza di lampade fluorescenti in un ambiente protetto.

Il risultato è la trasformazione degli agenti patogeni dallo stato gassoso a quello solido: grazie all’azione di radicali liberi le polveri si aggregano tra di loro e successivamente attirate da una superficie caricata elettrostaticamente vengono rimosse con facilità.

Realizzato da Matthew Johnson, professore di chimica ambientale dell’Università di Copenhagen, e brevettato nel 2009 è stato impiantato in una fabbrica danese che tratta acque reflue.

 

Comments are closed.