Una storia travagliata dal punto di vista logistico, specie a causa dei bastoni tra le ruote spesso messi dalle autorità svizzera, ma senza dubbio tra le più interessanti e longeve del pianeta canapa. Stiamo parlando del CannaTrade, che nell’ormai consueta versione bienniale si prepara all’edizione 2018, dal 27 al 29 aprile.

Dopo le edizioni di Berna e Basilea, anche nella prossima edizione il CannaTrade sarà organizzato a Zurigo, ma cambierà location rispetto al 2016, trasferendosi presso il padiglione fieristico della Halle 622 di Oerlikon, scelta che si preannuncia azzeccata anche in virtù della posizione del quartiere, posto nel centro della città. In tre minuti, la Halle 622 può essere raggiunta con la S-Bahn dalla stazione centrale di Zurigo, a 15 minuti dall’aeroporto.

Circa 200 espositori provenienti da tutto il mondo popoleranno i 150 stand di CannaTrade 2018, offrendo prodotti e informazioni provenienti dall’intero spettro della cannabis, oltre a conferenze e tavole rotonde con personaggi famosi della politica, della cultura e del mondo della cannabis. Diversi stand saranno presenti anche a presentare infiorescenze e resine legali ad alto contenuto di CBD, un settore che proprio in Svizzera, anche grazie alla legislazione più favorevole che ammette varietà fino all’1% di THC, ha la sua avanguardia. Il tutto mentre centinaia di piante di canapa legale contribuiranno ad addobbare i locali della fiera.

CannaTrade sarà aperta al pubblico venerdì 27 (dalle 11 alle 19),  sabato 28 (11-20) e domenica 29 aprile (11-18). L’ingresso costa tra i 13 e i 15 franchi svizzeri. Dolce Vita è media partner dell’evento e sarà presente tutti e tre i giorni con uno stand per conoscere i lettori e distribuire la rivista.

Per info: www.cannatrade.ch

Comments are closed.