cannabis-terapeuticaLa notizia è ufficiale da qualche giorno: da gennaio la cannabis prodotta dallo Stabilimento farmaceutico militare di Firenze sarà distribuita nelle farmacie. Per il 2017 la produzione sarà di appena 100 chili, insufficienti per il fabbisogno nazionale, ma l’obiettivo dichiarato è quello di rendere la produzione italiana autosufficiente in un paio di anni (sempre se dal governo arriveranno autorizzazioni e investimenti necessari) andando a rendere inutile l’importazione di cannabis dall’Olanda, fino ad oggi principale metodo di approvvigionamento dei cittadini italiani che hanno diritto alle cure a base di cannabis. Ecco le prime notizie ufficiali.

QUAL È LA VARIETÀ DI CANNABIS DISTRIBUITA. La cannabis di produzione italiana che sarà distribuita da gennaio si chiama FM2, è stata prodotta dallo stabilimento di Firenze utilizzando le talee prodotte dal CRA di Rovigo, ed è – nelle intenzioni dei produttori – un equivalente del Bediol, una delle tipologie di cannabis terapeutiche prodotte dall’azienda olandese Bedrocan tra le più utilizzate dai malati. Si tratta di una varietà sativa con concentrazioni di THC comprese tra il 5 e l’8% e di cannabidiolo (CBD) tra il 7,5 e il 12%. Esiste una seconda varietà in produzione allo Stabilimento di Firenze (sempre con talee del CRA) e che ancora deve terminare la fase di sperimentazione, con percuntuali più altre di THC (circa 22%) e basse di CBD (1% circa). Questa seconda varietà, che si chiamerà FM19 ed è simile alla varietà Bedrocan della stessa azienda olandese, sarà distribuita non appena riceverà il via da parte del Ministero della Salute.

A QUALE PREZZO SARÀ VENDUTA IN FARMACIA. La cannabis italiana FM2 sarà distribuita alle farmacie direttamente dallo Stabilimento chimico farmaceutico di Firenze, ed il prezzo è stato stabilito dal Ministero. La convenzione prevede che il prezzo sia fissato a 6,88 euro al grammo più iva (a questo link i il documento ufficiale). La cannabis sarà distribuita in confezioni da 5 grammi cadauno, al prezzo complessivo di 37,84 euro iva inclusa, escluse spese di spedizione. Si tratta del prezzo di vendita alle farmacie. Come scritto dal sito “farmagalenica.it” il farmacista è tenuto per legge a raddoppiare il prezzo alla vendita (un farmaco deve essere venduto a prezzo fisso in tutte le farmacie) quindi il prezzo finale dovrebbe attestarsi a 75,68 euro per la confezione da 5 grammi, ovvero 15,13 euro al grammo. Con un risparmio significativo, ma non enorme, rispetto al Bedrocan di importazione che si attesta ormai tra i 20 e i 22 euro al grammo.

TEMPI DI ATTESA E MODALITÀ DI PRESCRIZIONE. A migliorare, se e quando la produzione italiana entrerà a regime, saranno anche i tempi di attesa. Mentre oggi per l’importazione della cannabis dall’Olanda sono necessari circa due mesi, per quella italiana saranno sufficienti 15 giorni. Non cambia nulla invece per i modi di prescrizione. La cannabis italiana allo stesso modo di quella olandese sarà ottenibile con una normale ricetta non ripetibile firmata da un medico e solo nei casi e per le patologie previste dalla legge. Allo stesso modo nelle regioni che hanno legiferato in merito la cannabis FM2 potrà essere disponibile a carico del Servizio Sanitario (per maggiori informazioni su questi punti di veda il documento ufficiale del Ministero della Salute).

Comments are closed.