img3Un album parecchio ispirato, che ricorda per alcuni tratti i primissimi lavori di Battiato nelle sue derive rumoristiche e nei suoi picchi psichedelici, o anche i Radiohead, che lo stesso polistrumentista palermitano Nazario Di Liberto ha citato in passato come padri della sua formazione artistica e musicale. Ma a dirla tutta quest’album ricorda anche tanto altro perché i 9 brani di “All waste town” accarezzano una quantità industriale di generi musicali in una fusione armonica di sonorità che guardano al futuro con un occhio attento al passato, il tutto corredato da testi scarni ma eleganti, dall’andamento ripetitivo e circolare. Uscito il 22 settembre 2014 per Irma Records questo è il terzo album pubblicato dall’artista siciliano. Disponibile nei principali store online e sui servizi di streaming.

a cura di Gianluca Carfi

Commenti da facebook

Comments are closed.