Le ritrovate potenzialità produttive, economiche e ambientali della canapa stanno sollevando sempre più interesse in questi anni. A dimostrarlo ora arriva anche un convegno organizzato da LegaCoop Liguria, che ha deciso di dedicare un’intera giornata al tema, senza tralasciare momenti informativi sulla cannabis ricreativa e terapeutica.

Lunedì 19 giugno, dalle ore 10, presso il Palazzo Ducale di Genova, corsi, dibattiti e confronti pubblici affronteranno il quadro normativo della canapa, le opportunità della filiera per il territorio, e gli aspetti sanitari e sociali della cannabis.

Il territorio ligure infatti, un tempo votato alla coltura della canapa (i genovesi vi tessevano le vele e le cime per armare le loro navi), potrebbe oggi trovare nuove possibilità occupazionali visti gli interessanti sviluppi internazionali del settore sia in ambito tessile che edile, medico e farmaceutico, ricreativo e agricolo, gastronomico e sociale.

Il programma completo della giornata [clicca per ingrandire]

«Si parla sempre di emergenza disoccupazione giovanile e vediamo una tendenza costante da decenni di abbandono nell’entroterra: una possibile legalizzazione e liberalizzazione in questo settore potrebbe rispondere contemporaneamente a entrambi i problemi?», si chiede la LegaCoop nel comunicato dell’evento.

Il convegno del 19 Giugno vuole toccare questi e molti altri spunti, coinvolgendo esperti legati al mondo della canapa provenienti da diversi settori, per un appuntamento unico nel panorama nazionale in termini di approfondimento della materia a 360 gradi. Nella mattinata di lavori a Palazzo Ducale, Sala del Munizioniere, a partire dalle 10 si approfondiranno le opportunità legate alla canapa per il mondo del lavoro: una nuova filiera, occupazione per le giovani cooperative agricole e sociali del territorio, sviluppo sostenibile in aree rurali, diversificazione delle culture e contrasto al dissesto idrogeologico.

Dal punto di vista del profilo normativo e sociale il convegno intende quindi porre la domanda se sia necessario un approccio separatista, che distingua la produzione di canapa industriale (le cui norme nazionali sono state recentemente riformate) dalla cannabis ad uso medico e/o ricreativo, che negli ultimi anni ricordando ad esempio la famigerata “Fini-Giovanardi” ha suscitato tanti dibattiti e polemiche. E’ possibile nel 2017 immaginare un approccio unitario al tema, considerando la pianta come una sola, sia dal punto di vista normativo che culturale e sociale?

Per la prima volta in Italia LegaCoop Liguria, sulla spinta del network dei giovani cooperatori, Generazioni, promuove un dibattito di respiro nazionale. Lo fa a Genova, coinvolgendo dirigenti della Regione Liguria, medici e imprenditori, cooperatori ed operatori sociali, giornalisti e ricercatori.

Dolce Vita è media partner dell’evento. Per info: pagina evento su Facebook.

 

Commenti da facebook

Comments are closed.