Uno dei rettili presenti in casa  (foto della Questura di Roma)

Uno dei rettili presenti in casa
(foto della Questura di Roma)

15 pitoni e un iguana a protezione di un piccolo negozio di cannabis clandestino. È la situazione che si sarebbero trovati di fronte gli agenti della polizia di Roma, quando hanno effettuato un blitz a casa di un 28enne romano, ora posto agli arresti per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Per proseguire nelle operazioni di perquisizione dell’appartamento gli agenti si sono avvalsi della collaborazione di una pattuglia del Corpo Forestale, occupatasi di tenere a bada i rettili.

A casa del 28enne, sotto indagine come sospetto spacciatore da alcuni mesi, sono stati rinvenuti circa 1,5 kg di erba suddivisi per varie tipologie in 25 contenitori. Inoltre, sempre secondo il comunicato delle Fdo, è stata rinvenuta anche “una maschera antigas con innestato un bong” e vario tipo di “materiale collegabile all’attività di spaccio” non meglio precisato.

Notevole anche l’arsenale posseduto dal padrone di casa, anche se completamente legale. Oltre ai 15 pitoni, tutti di lunghezza superiore al metro, sono state rinvenute “un’articolata collezione di coltelli, compresi quelli di un noto artigiano toscano, una balestra e quattro pistole, due ad avancarica e due del tipo soft-air”.

Il ragazzo è stato tratto in arresto e sarà processato per spaccio. A complicare la sua posizione legale anche il ritrovamento di un block notes all’interno del quale secondo gli investigatori sarebbe contenuta “la contabilità dello spaccio” e 35mila euro in contanti nascosti in vari punti dell’appartamento.

La maschera antigas con bong incorporato (foto della Questura di Roma)

La maschera antigas con bong incorporato
(foto della Questura di Roma)

Panaramica del materiale posto sotto sequestro (foto della Questura di Roma)

Panaramica del materiale posto sotto sequestro
(foto della Questura di Roma)

Comments are closed.